Gruppo di lavoro indipendente per ambienti a rischio di esplosione. Attività di ricerca, sperimentazione, consulenza, assistenza alle aziende e formazione. Informazione e documentazione sulle direttive Atex e la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Gruppo di lavoro per la sicurezza in ambienti a rischio di esplosione. Norme di sicurezza e direttive Atex per Aziende e Imprese. Corsi di formazione, Seminari e Incontri
 
  Chi Siamo  
  L'Associazione  
  Etica e Responsabilità  
  Il Progetto  
  Contattaci  
  Reportage Gruppo di Lavoro  
  Gruppi di Lavoro  
  Comitati di Studio  
  In Programma  
  Archivio  
  Servizi e nuove Proposte  
  Documentazione  
  Quadro Normativo  
  Area Download  
  Archivio Audiovisivo  
  Direttive ATEX  
  Materiali, Zone e Categorie ATEX  
  Analisi delle Esplosioni  
  Border Line  
  La Filiera ATEX  
  Prodotti ATEX  
  Valutazione del Rischio ATEX  
  Certificazioni ATEX  
  Ispezioni e Controlli ATEX  
  Aziende a Rischio ATEX  
  Partners Tecnici  
  Partecipazioni Istituzionali  
  Media Partners  
 
  Richiesta Informazioni  
  Vuoi diventare nostro Partner?  
  Vuoi diventare Socio?  
  Regolamento ed Istruzioni  
 
 
 
 
ANALISI DELLE ESPLOSIONI


 

DATI STATISTICI E ESPLOSIONI

A seguire una tabella riepilogativa degli incidenti sul lavoro, denunciati all’INAIL, nel quinquennio 2005/2009:

Per la variabile ESAW/3: "Deviazione (codice 13: esplosione)" i dati 2008-2009 non sono completi per la presenza di una elevata quota di casi indeterminati. Il rischio esplosione necessità di particolare attenzione data la sua controtendenza rispetto all'andamento generale degli infortuni sul lavoro. Risulta di fondamentale importanza comprendere l'utilità e l'urgenza del progetto, colmare la carenza di informative istituzionali aggiornate e condivise, reperire, riconoscere e qualificare tecnici competenti specialisti di settore.La distribuzione degli incidenti da esplosione delle polveri combustibili è rappresentata del grafico a torta sotto riportato:

esplosioni da polveri combustibili

Fonte dei dati Ente Notificato TÜV SUD

Il successivo grafico riepiloga invece la distribuzione delle cause di innesco:

le cause di innesco delle esplosioni con polveri

Fonte dei dati Ente Notificato TÜV SUD

 

Le esplosioni nell'industria agro-alimentare si possono così suddividere:

esplosioni nell'industria agro-alimentare

 


 

La valutazione delle caratteristiche di esplosività diviene fondamentale in presenza di:

bullet polveri alimentari (farina, zucchero, cereali, ecc.)
bullet polveri organiche (materie plastiche, prodotti farmaceutici, vernici, ecc.)
bullet polveri metalliche polveri metalliche (alluminio, magnesio, ecc.)
bullet liquidi combustibili
bullet gas combustibili
bullet gas liquefatti

in quanto le esplosioni sono normalmente causa di incidenti ad elevata magnitudo. Vengono di seguito descritti alcuni dei numerosi casi di esplosioni avvenute.

le esplosioni sono normalmente causa di incidenti ad elevata magnitudo   le esplosioni sono normalmente causa di incidenti ad elevata magnitudo   le esplosioni sono normalmente causa di incidenti ad elevata magnitudo


 

ESPLOSIONI: Alcuni eventi avvenuti in tempi recenti
 

6 Novembre 1998 - Esplosione ed incendio in un'industria farmaceutica di produzione
(Hoechst Marion Roussel, Neuville Sur Saone - Francia)

Produzione: corticoidi (da bile bovina fino al 1998, successivamente da sintesi di steroli si soia), antibiotici (ketolide), insetticidi (deltametrine)

Origine dell'esplosione (processo): Trattamento del cicloesano arricchito

Conseguenze incidente: 14 feriti (ustioni alle caviglie e trauma del timpano)

 

7 Settembre 1998 - Esplosione ed incendio in un'industria di produzione di vernici
(Les Peinture Mestria, Pamiers - Francia)

Produzione: vernici epossidiche, poliuretaniche ed acriliche (con solventi), anticorrosivi, vernici per pavimenti, strade e rivestimenti speciali

Origine dell'esplosione (processo): Produzione di un nuovo gruppo di vernici (con solventi) e resina gliceroftalica

Conseguenze incidente: Fermo impianto, demolizione e ricostruzione della fabbrica, materiale danneggiato per 39.000 euro, materiale perso non lavorato pari a: 7.800 euro, subappalto produzione di 7.800 euro

 

11 Settembre 1998- Esplosione ed incendio in un deposito contenente prodotti fitosanitari
Cooperative agricole de Provence Languedoc, Soruges - Francia

Produzione: 1.700 tonnellate/anno di prodotti fitosanitari, 17 tonnellate/anno di prodotti altamente tossici, 150 tonnellate/anno di prodotti tossici

Danni e conseguenze: Incendio con interessamento dei depositi di clorato di sodio (NaCIO3)

 

9 Giugno 1997 Esplosione in un silos di Cortecce
Aussedat Rey (International Paper), Saillat sur Vienne - Francia

Produzione: 300.000 tonnellate di pasta di carta/anno, 200.000 tonnellate di carta/anno

Origine dell'esplosione (processo), probabili cause: Autoaccensione della polvere per aria calda

Danni e conseguenze: 6 giorni di fermo impianto e 1 decesso

 

20 Agosto 1997 Esplosione in un silos di grano
Semabla, Blaye - Francia

Produzione: 40.000 tonnellate/anno di grano

Origine dell'esplosione (processo), probabili cause: formazione di gas combustibile ed autoaccensione, miscela aria/polvere, attriti od urti di parti meccaniche nel sistema di ventilazione

Danni e conseguenze: 11 decessi (7 lavoratori, 2 esterni, 1 pescatore), 1 ferito

 

25 Luglio 2008 Esplosione allo Stabilimento Peroni
Bari - Italia

Produzione: Birra

Origine dell'esplosione (processo): un silos di stoccaggio ha improvvisamente preso fuoco nel corso di lavori di manutenzione dove sarebbe stata usata una fiamma ossidrica. Rapidamente sei silos sui ventisette presenti nella fabbrica hanno preso fuoco in rapida successione, dando luogo ad esplosioni che sono state avvertite in tutta la zona a nord della città.

Conseguenze incidente: Fermo impianto, demolizione e sostituzione dei Silos.

 

 

I danni economici consistono in media in più di 26.000 euro per ogni esplosione.

I principi di combustione ed i principi di esplosione sono illustrati nell' immagine seguente.

principi di combustione e principi di esplosione

 


 

Per operare in sicurezza è necessario rispettare la seguente condizione di sicurezza:

Valutazione del rischio: Condizioni di Sicurezza

 

  Video informativi sulle Esplosioni
 

Video informativi sulle Esplosioni

 
 
 

Di seguito sono riportati i collegamenti ad alcuni filmati informativi riguardanti la sicurezza negli ambienti di lavoro a rischio di esplosione, connessi ai seguenti argomenti:

  • l'utilizzo di strumentazione ATEX;
  • il rispetto della Direttiva;
  • regolamentaz. extraeuropea in materia;
  • gli organismi ispettori;
  • le esplosioni nelle zone.

 
Links e collegamenti
     
 

Esplosione in una raffineria di Gela

Incidente al Petrolchimico di Gela

Incidente in poligono- Poligoni da tiro

Video dei Vigili del fuoco Americani sul rischio delle Polveri Conduttive Metalliche

Informazioni sulle esplosioni dalla CBS (USA)

Video informativo da CBS (USA)

Video informativo da CBS (USA) - esplosioni

Esplosione con polveri, fonte di innesco

Messaggio informativo sulla sicurezza

Esplosioni - Polveri esplosive

Informazioni dalle News di CBS (USA)

Video informativo sulla sicurezza


 
  Segnalateci video e documentazione.
Condividiamo esperienza.
 
 
Gruppo di Lavoro per la Sicurezza in ambienti a rischio di esplosione [Working Group for Safety in hazardous areas]: Tel. +39(0)51.5875720 | Email: info@safetyworkingareas.org Associazione USI [Unione Sicurezza Informazione]:Via Lucio Giunio Columella 6, 20128, Milano, ITALY - Cod.Fiscale 03109171201 Copyright © 2014 SafetyWorkingAreas.Org - All rights reserved | Policy Privacy | Powered by Fenix snc