Gruppo di lavoro indipendente per ambienti a rischio di esplosione. Attività di ricerca, sperimentazione, consulenza, assistenza alle aziende e formazione. Informazione e documentazione sulle direttive Atex e la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Gruppo di lavoro per la sicurezza in ambienti a rischio di esplosione. Norme di sicurezza e direttive Atex per Aziende e Imprese. Corsi di formazione, Seminari e Incontri
 
  Chi Siamo  
  L'Associazione  
  Etica e Responsabilità  
  Il Progetto  
  Contattaci  
  Reportage Gruppo di Lavoro  
  Gruppi di Lavoro  
  Comitati di Studio  
  In Programma  
  Archivio  
  Servizi e nuove Proposte  
  Documentazione  
  Quadro Normativo  
  Area Download  
  Archivio Audiovisivo  
  Direttive ATEX  
  Materiali, Zone e Categorie ATEX  
  Analisi delle Esplosioni  
  Border Line  
  La Filiera ATEX  
  Prodotti ATEX  
  Valutazione del Rischio ATEX  
  Certificazioni ATEX  
  Ispezioni e Controlli ATEX  
  Aziende a Rischio ATEX  
  Partners Tecnici  
  Partecipazioni Istituzionali  
  Media Partners  
 
  Richiesta Informazioni  
  Vuoi diventare nostro Partner?  
  Vuoi diventare Socio?  
  Regolamento ed Istruzioni  
 
 
 
 
 


14 Aprile 2010 - c/o Consorzio ASI, Gela (Ragusa).

Seminario: "Accrescere la cultura della sicurezza negli ambienti di lavoro: La Direttiva ATEX e i rischi legati alle atmosfere esplosive nei comparti Chimico, Petrolchimico, Plastica e Energia, Meccanico e Metalmeccanico"


REPORT DEL SEMINARIO

L’affluenza al seminario ATEX organizzato a Gela è stata esemplare così come la direzione dei lavori del Dott. Aldo Turco. Fra i partecipanti al gruppo di lavoro abbiamo registrato moltissime affluenze dal settore petrolchimico, chimico, metalmeccanico e dello smaltimento ma anche da aziende di consulenza, manutenzione, trasporto e consorzi locali. Ospite d’eccezione l’Ing. Aurelio Faraci, RSPP della raffineria di Gela, che ha portato la sua testimonianza riguardante la valutazione del rischio ATEX della centrale, approccio di studio all’avanguardia come l’applicazione delle attuali tecniche di rilevazione degli indici di rischio e miglioramento.

Addentrati nell’argomento è risultato davvero interessante usufruire degli interventi aperti venuti fuori dalla tavola rotonda. Sono stati avanzati suggerimenti ed osservazioni utili in merito all’applicazione della direttiva in ambito civile, in particolare per la rete di fornitura domestica di gas metano, per la manutenzione degli impianti e per la necessaria formazione degli operatori che si trovano a operare in ambienti ATEX conto terzi.

Quesiti importanti sono stati posti riguardo possibili manipolazioni di attrezzature ATEX; la discussione del gruppo ha evidenziato il fatto che le certificazioni possono essere compromesse se le operazioni di manutenzione vengono effettuate da personale non preparato, la sostituzione di componenti usurati è concessa se essi risultano identici a quelli previsti in fase di progettazione, si ha invece la totale decadenza della certificazione nel caso si utilizzino strumentazioni usate, o si modifichino le condizioni iniziali di funzionamento.

Ricordiamo che l’ATEX fa parte della normazione europea ed è un RES, di conseguenza oltre che un onere è importante prendere coscienza della cogenza di questo rischio. Evidenziamo l’intervento del Dott. Nicosia della raffineria di Gela che ha condiviso egregiamente l’approccio al problema ATEX dal punto di vista pratico, data la sua pluriennale esperienza nel settore, ed ha dimostrato immediatamente di aver compreso le finalità dell’approccio "Gruppo di Lavoro" coinvolgendo da subito tutti i partecipanti.

Solo a titolo esemplificativo, per onorare anche le più minute osservazioni, l’atteggiamento comune di lasciare i quadri elettrici antideflagranti aperti causa i troppi bulloni presenti o la scelta di utilizzare sicurezze intrinseche o incapsulamenti non compatibili con le caratteristiche ambientali corrosive causate dalla salsedine dimostrano quanto anche piccoli accorgimenti possano essere essenziali per manutenere la sicurezza e strutturare una prevenzione dal rischio esplosione.

 


   

Struttura ospitante

CONSORZIO ASI
Il Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale di Gela è un Ente di diritto pubblico non economico sottoposto alla vigilanza e tutela dell'Assessorato Regionale Industria.

Il Consorzio ASI di Gela all'art. 5 del proprio Statuto prevede: promozione dell'insediamento di piccole e medie imprese nel comprensorio consortile, costituito dal territorio dei comuni di Gela, Niscemi, Butera e Mazzarino; predisposizione ed aggiornamento del piano regolatore dell'area di sviluppo industriale; acquisizione di aree e fabbricati necessari per l'esercizio delle attività consortili; esecuzione e sviluppo delle opere di attrezzatura delle zone industriali; acquisizione e cessione alle imprese industriali ed artigiane di aree e fabbricati destinati ad iniziative industriali anche in locazione finanziaria; gestione di opere infrastrutturali per la produzione dei servizi da fornire alle imprese dell'area consortile; erogazione di servizi reali alle imprese; promozione della formazione professionale e dell'addestramento per lavoratori e tecnici; assunzione di qualunque altra iniziativa idonea al raggiungimento dei fini istituzionali.

Consorzio ASI

 


 

PROGRAMMA E ATTI DEL SEMINARIO

 
Network Sicurezza
   

 Scarica il Programma del Seminario in Formato PDF

 Scarica l'Invito al Seminario in Formato PDF

 

Vai alla pagina QUADRO NORMATIVO per conoscere in dettaglio la normativa in Europa e nel mondo.

 

  IN PRIMO PIANO (EVENTI E NOVITA')
   
     
 
 
     
 

 SERVIZI

Gentile Visitatore, presentiamo il doumento generale di presentazione della nostra associazione.

Cliccate qui per visualizzarlo

 
     
 
Gruppo di Lavoro per la Sicurezza in ambienti a rischio di esplosione
[Working Group for Safety in hazardous areas]:  Tel. +39(0)51.5875720  |  Email: info@safetyworkingareas.org
Associazione USI [Unione Sicurezza Informazione]: Via Libertà, 34 - 27027 Gropello Cairoli (Pavia) - Cod.Fiscale 03109171201

Copyright © 2012 SafetyWorkingAreas.Org - All rights reserved  |  Policy Privacy  |  Designed and Powered by BudaBuda Factoring