Gruppo di lavoro indipendente per ambienti a rischio di esplosione. Attività di ricerca, sperimentazione, consulenza, assistenza alle aziende e formazione. Informazione e documentazione sulle direttive Atex e la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Gruppo di lavoro per la sicurezza in ambienti a rischio di esplosione. Norme di sicurezza e direttive Atex per Aziende e Imprese. Corsi di formazione, Seminari e Incontri
 
  Chi Siamo  
  L'Associazione  
  Etica e Responsabilità  
  Il Progetto  
  Contattaci  
  Reportage Gruppo di Lavoro  
  Gruppi di Lavoro  
  Comitati di Studio  
  In Programma  
  Archivio  
  Servizi e nuove Proposte  
  Documentazione  
  Quadro Normativo  
  Area Download  
  Archivio Audiovisivo  
  Direttive ATEX  
  Materiali, Zone e Categorie ATEX  
  Analisi delle Esplosioni  
  Border Line  
  La Filiera ATEX  
  Prodotti ATEX  
  Valutazione del Rischio ATEX  
  Certificazioni ATEX  
  Ispezioni e Controlli ATEX  
  Aziende a Rischio ATEX  
  Partners Tecnici  
  Partecipazioni Istituzionali  
  Media Partners  
 
  Richiesta Informazioni  
  Vuoi diventare nostro Partner?  
  Vuoi diventare Socio?  
  Regolamento ed Istruzioni  
 
 
 
 
IL PROGETTO
   
Il Progetto del Gruppo di lavoro indipendente per attività di ricerca, consulenza, formazione e documentazione per la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro

L'Associazione U.S.I. (Unione Sicurezza Informazione) nel 2009 ha dato il via al progetto "Gruppo di Lavoro per la Sicurezza in Ambienti a Rischio di Esplosione". Il progetto ha l’obiettivo di creare un gruppo di lavoro tecnico competente per il settore ATEX, e di renderlo un fondamentale centro di informazione in Italia per tutta la filiera.

Il Gruppo di lavoro per la sicurezza in ambienti a rischio esplosione è chiamato quindi a svolgere attività di ricerca, consulenza, assistenza, formazione, informazione e documentazione per quanto concerne la tutela della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro che rientrano nel campo di applicazione delle Direttive ATEX. L'associazione, per mezzo di questa iniziativa, si propone dunque di supportare e coadiuvare l’attività operativa degli enti istituzionali nazionali, incoraggiando la diffusione e la divulgazione delle procedure risultate efficaci nella messa in pratica della normativa ATEX.

   

I DESTINATARI

I destinatari del progetto sono utenti, consumatori, operatori, produttori, consulenti, enti notificati, enti pubblici, ispettori e tutte le figure coinvolte nei settori di applicazione delle Direttive ATEX. Per questi soggetti il Gruppo di Lavoro per la Sicurezza in Ambienti a Rischio di Esplosione svolge un lavoro di informazione, aggiornamento, condivisione di conoscenza tecnica specialistica ed orientamento nella ricerca di maggiori informazioni in materia di ATEX. Il carattere gratuito dell'iniziativa comporta maggiore attenzione nella gestione delle attività in quanto, non trattandosi di una diretta piattaforma commerciale di prodotti e servizi, bensì di un'occasione di studio, approfondimento e confronto, gli interessati e gli interessi si intersecano con la missione stessa dell'iniziativa; una adeguata conoscenza tecnica genera un adeguato approccio alla scelta delle strumentazioni ed allo sviluppo di soluzioni idonee a situazioni particolari, come quelle che rientrano nel campo di applicazione della ATEX, e ciò non vale solo per le aziende ma anche per quei distretti delle strutture pubbliche, quali ASL, Vigili del Fuoco, Inail, Esercito, Protezione Civile, etc.

L'obiettivo è un'interazione ottimizzata tra chi formula la richiesta e chi ad essa risponde, ovviando a costi e ritardi che rallentano l'applicazione delle Direttive ATEX. La caratteristica gratuita permette all'iniziativa di mantenere una connotazione di trasparenza, indispensabile per raggiungere l'obiettivo di diffusione della conoscenza delle Direttive, e per garantire ed anzi incrementare la credibilità dei soggetti fautori e garanti delle normative, nel rispetto dei principi internazionali anticorruzione. Il progetto di un "Gruppo di Lavoro ATEX" non è altro che l’invito alla creazione di un network di esperti di varie realtà private e pubbliche che trovi vantaggio nel confronto proattivo tramite una piattaforma etico/tecnica condivisa.

  • Ispettori
    Le finalità del progetto "Gruppo Di Lavoro Per La Sicurezza In Ambienti A Rischio Di Esplosione" coinvolgono l’operato degli ispettori pubblici e privati per una ridistribuzione delle competenze degli stessi su tutto il territorio nazionale; tramite l'organizzazione di seminari specialistici, la redazione di documentazione tecnica, la partecipazione attiva e passiva a corsi di formazione ed il confronto con tutti i partners coinvolti, Il GDL ATEX si propone come centro informativo ed organizzativo in grado di offrire ai singoli specialisti il mezzo adeguato per il proprio percorso di crescita professionale.
     

  • R.S.P.P.
    Il "Gruppo Di Lavoro Per La Sicurezza In Ambienti A Rischio Di Esplosione" svolge attività di CENTRO INFORMAZIONI GRATUITO dove i responsabili della sicurezza possono trovare materiale utile per approfondire le tematiche relative alle atmosfere esplosive e richiedere assistenza proattiva tecnica e normativa. Oltre ai documenti ufficiali sulle Direttive ATEX, nell’area download è possibile scaricare gli atti dei convegni organizzati dall’Associazione USI e gli articoli tecnici dei partner che hanno deciso di collaborare con il gruppo di lavoro. Inoltre e possibile contattare la redazione per porre quesiti e richieste sulle quali verranno organizzate delle tavole rotonde per affrontare gli argomenti proposti. Gli associati possono usufruire di servizi personalizzati.
     
  • Consulenti
    Il materiale prodotto dal centro informazioni rappresenta un valido strumento di studio per tutti i consulenti che vogliano approfondire settorialmente le casistiche relative alla messa in sicurezza di ambienti a rischio di esplosione. Il singolo professionista può usufruire del centro informazioni per mettersi in contatto con altri tecnici specialisti; la partecipazione ai "comitati di studio" permetterà di evidenziare le proprie competenze ed allineare approcci interpretativi differenti sui requisiti minimi di valutazione del rischio ATEX (linee guida di buone prassi).
     
  • Operatori di Settore
    A volte la visione aziendale del datore di lavoro orientata al profitto, l’integerrimità degli organi ispettivi ed il timore delle inottemperanze legislative crea dei muri invalicabili che non permettono un proficuo flusso delle informazioni; le problematiche ed i suggerimenti degli "operatori di settore" può orientare e rendere più efficace il processo di miglioramento delle condizioni di lavoro negli ambienti a rischio. Conoscere le reali esigenze degli utilizzatori finali è di primaria importanza per orientare la ricerca e sviluppo delle aziende produttive e per tarare le misure di messa in sicurezza imposte dagli organi di controllo. L’associazione U.S.I. offre la possibilità di approfondire "discretamente" la propria condizione di rischio, farsi portavoce dell’esperienza "su campo" e promuovere attività risolutive.
     
  • Datori di lavoro
    I datori di lavoro, indipendentemente dalla carica di responsabili sicurezza, si assumono la responsabilità delle scelte e delle misure di messa in sicurezza del proprio stabilimento; la necessità di formazione ed aggiornamento interessa sia grandi stabilimenti con un alto numero di operatori sia le piccole e le medie aziende, dove la formazione interessa solo gli addetti ai lavori ma, che molto spesso, viene intesa come un obbligo di legge da adempiere e relegare nel dimenticatoio per carenze di risorse. U.S.I. realizza, su richiesta dei datori di lavoro, seminari ed incontri formativi interni strutturati sulle esigenze caratteristiche dell’azienda al fine di promuovere il confronto ed ottimizzare i costi di gestione; Inoltre i partner del gruppo di lavoro sono disponibili ad offrire un servizio di pre-valutazione e confronto tecnico. L’associazione può coordinare tavoli tecnici di confronto per chiarire disallineamenti interpretativi od evidenziare comportamenti od abitudini pericolose.
     
  • Progettisti
    I progettisti, gli studi di ingegneria e gli impiantisti possono trarre molte risorse dalle attività di USI; innanzitutto possono avere i contatti di tutti i partner del gruppo di lavoro per avere informazioni su prodotti, certificazioni, procedure, ispezioni ed altri argomenti inerenti alla protezione dal rischio esplosione. Qualora vi fossero già delle competenze eccellenti in materia è possibile partecipare ai comitati di studio per apportare nuove competenze, per collaborare con gli specialisti di settore e per usufruire del ventaglio di possibilità offerte dalle attività dell’associazione.
     
  • Associazioni
    La collaborazione fra associazioni di categoria differenti permetterà di potenziare esponenzialmente le possibilità comunicative del progetto; la condivisione delle risorse, il confronto dei dati in proprio possesso ed i progetti di collaborazione reciproca rendono possibile una diffusione capillare dei risultati ottenuti sul modello "Creative Commons" dedicato all’espansione della portata delle opere di creatività offerte alla condivisione ed all’utilizzo pubblici.
     
  • Enti istituzionali
    Gli enti istituzionali possono trovare nelle attività di USI una finestra di dialogo, un occasione di confronto ed un opportunità di divulgazione o reperimento di materiale e dati specialistici. La verticalità e trasversalità dell’iniziativa permette di usufruire del CENTRO INFORMAZIONI per promuovere attività di studio statistico finalizzate a migliorare e velocizzare il processo di adeguamento alle direttive ATEX. Collaborando con gli atenei di diverse città, è possibile utilizzare la rete universitaria per incrociare ed analizzare i dati sulle esplosioni al fine di orientare la ricerca e ridistribuire le priorità normative sull’attuale stato dell’arte e le reali esigenze di settore. Uno strumento di comunicazione trasversale che permetterà ai vari enti (Ministero, Procura, Inail, ASL, ARPA, Sindacati..) di scambiarsi e rielaborare le informazioni già possedute, al fine di produrre nuovo materiale aggiornato, allineare le conoscenze individuali ed abbassare i costi.
     
  • Università
    Il bagaglio di competenze stratificato a vari livelli in tutta la struttura universitaria apporta un notevole contributo alle risorse dell’associazione; il retroscena accademico deve espandersi al mondo aziendale promuovendo le sue attività di ricerca. Ciò permetterà una possibilità di accrescimento delle risorse universitarie attraverso assegni di ricerca e l’introduzione nelle aziende di neolaureato formati sulle reali esigenze del mercato produttivo. I rapporti con le Università possono essere di diverso tipo; principalmente vi sarà uno scambio di prestazioni e risorse al fine di rafforzare l’immagine dell’università nel mondo industriale su progetti specialistici ed allargare il suo raggio di azione ed influenza usufruendo delle capillarità delle risorse commerciali di tutti i nostri partners. La promozione di borse di studio per stagisti e laureandi per la risoluzione delle problematiche esistenti inerenti al comparto ATEX permetterà un più facile inserimento degli stessi nel mondo del lavoro.
     
  • Forze Armate
    Informazioni riservate

 


Il progetto del Gruppo di Lavoro per la sicurezza in ambienti a rischio di esplosione dispone del portale internet www.safetyworkingareas.org, che offre gratuitamente documentazione informativa ed aggiornamenti, supporto e contenuti tecnici. Il sito del Gruppo di lavoro viene costantemente aggiornato ed è fruibile al fine di conoscere le attività e scaricare liberamente gli atti di tutti i seminari ed i convegni organizzati, i documenti, i reports, gli articoli, le guide per le direttive e molto altro materiale tecnico; sono inoltre disponibili i primi documenti che individuano lo stato attuale dei servizi di cui il gruppo di lavoro si fa portavoce nel fornire gratuitamente informazioni, servizi, e contenuti sulla normativa ATEX grazie alla cooperazione circolare ed alla disponibilità di tutti gli esperti della filiera.

 

  IN PRIMO PIANO (EVENTI E NOVITA')
   
     
 
Gruppo di Lavoro per la Sicurezza in ambienti a rischio di esplosione [Working Group for Safety in hazardous areas]: Tel. +39(0)51.5875720 | Email: info@safetyworkingareas.org Associazione USI [Unione Sicurezza Informazione]:Via Lucio Giunio Columella 6, 20128, Milano, ITALY - Cod.Fiscale 03109171201 Copyright © 2014 SafetyWorkingAreas.Org - All rights reserved | Policy Privacy | Powered by Fenix snc